Finanza e Mercati

Pubblicato il 2 maggio 2017 | di Pierluigi Candia

0

Atto 2°! Si “rigira…”

Di seguito proponiamo un aggiornamento del nostro trader Pierluigi Candia, in arte GiginoPortofino, sul titolo GoPro. Ricordiamo che le operazioni di Pierluigi possono essere seguite sottoscrivendo un abbonamento Premium Trader oppure Single Trader su Rataran.

Riaccendiamo i fari sul titolo dell’action camera maker, dopo l’ipotesi mensile segnalata a Gennaio 2017, e poi assorbita successivamente con l’arrivo di minimi inferiori a $8.54. Questa volta la disarmonia rialzista rilevata è su frame daily ed ha, all’open odierna ($8.24), fornito ingressi con rapporto RiskToReward (RRR) interessantissimo. Lo stop per le operazioni long in essere è fissato sotto il minimo fatto registrare nell’ultima seduta del mese di Aprile ($8.20 del 28/4/2017).

Al close del giorno precedente sono stati comunicati i risultati relativi al primo trimestre dell’anno in corso. L’EPS, in linea con le aspettative (-0,44 Vs -0,46), ha decretato un loss leggermente inferiore alle attese su un Revenue che si attesta sui $218.61M, leggermente superiore alle previsioni ($208M), grazie alle vendite del drone Karma e dei dispositivi di fascia alta. Il titolo ha chiuso nella seduta odierna sul livello di prezzo $8.52 dopo un max a $8.63. La fascia di prezzo tra $8.20/8.50 ci permette di costruire una posizione rialzista che rispetti il RRR minimo (0.3) per l’ingresso a mercato. La conferma del segnale si avrebbe al superamento di $9.40 per un target minimo atteso sopra i $9.75.

Ulteriori flessioni nelle prossime sedute, rappresenteranno occasioni di acquisto. Lo stop lo posizioniamo sotto il minimo a $8.10, in questa prima fase, adeguandolo alle successive dinamiche dei prezzi. Riporto per completezza i fattori che supportarono la prima ipotesi rialzista sul mensile, poi successivamente negata.

“A supporto della view rialzista segnalo:

  • − Il drone Karma è appena tornato sul mercato la scorsa settimana dopo il recall del mese di Novembre.
  • − L’eventuale debolezza nelle vendite del primo trimestre di quest’anno (parlo in particolar modo della Hero5) dovrebbe essere bilanciata da una progressiva riduzione dei costi.
  • − La % di crescita, anno su anno, degli utenti mobili per le app proprietarie è incoraggiante. Stesso discorso vale per i cloud sevices che permettono lo storage, la modifica e lo sharing dei contenuti lato web.”

Tags: , , , , ,


Autore

Pierluigi Candia

Pierluigi Candia è un trader privato. Ha studiato Ingegneria Informatica presso l'Università della Calabria. Inizia la sua esperienza sui mercati finanziari con lo scalping sul Sedex. Effettua analisi prezzo-tempo e operatività di tipo multiday attraverso la costruzione di strategie sintetiche in opzioni su diverse asset class. Esperto sviluppatore Java, avvicinatosi attraverso il percorso di formazione di MaintrendAnalysis alle tecniche di Gann, negli ultimi anni si è specializzato nella programmazione di sistemi di trading automatizzato su differenti piattaforme come Tradestation, Multicharts, ProRealTime Software e Metatrader.








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑